Giornata Mondiale dell’Ambiente: luci ed ombre sul futuro del nostro pianeta

Pubblicato il 26 Giugno 2019

Secondo Bloomberg entro il 2030 il 90% del fabbisogno elettrico sarà coperto da energie rinnovabili.

Ridurre i rifiuti, diminuire il consumo di carne e prodotti caseari, eliminare gradualmente – ma definitivamente – i veicoli a benzina e diesel. Questa è la ricetta per diventare un paese a emissioni “zero”. Gli sforzi concreti degli Stati nel contrastare il riscaldamento globale vengono valutati dal Climate Change Performance Index una classifica annuale che monitora le politiche ambientali di 57 paesi Paesi in base agli Accordi di Parigi, presentata al summit globale sul cambiamento climatico in Polonia (COP24).

Secondo il report stilato dalle Nazioni Unite non c’è però uno Stato al mondo che adotti pienamente le strategie per combattere in modo efficace il riscaldamento globale. Per questo nella classifica non sono stati assegnati i primi tre posti. L’Italia è al 23esimo posto, mentre gli Stati Uniti precipitano alla 59esima posizione per le politiche di deregulation ambientale volute da Trump. Nel New Energy Outlook 2018 realizzato da Bloomberg, nel nostro Paese l’eolico e il solare riusciranno a garantire il 90% del fabbisogno entro il 2030, percentuale che potrebbe salire al 100% entro il 2050.

Gli obiettivi dell’Unione Europea sono elencati nel quadro per il clima e l’energia 2030, che prevede una riduzione di almeno il 40% delle emissioni di gas serra entro 11 anni. Ogni singolo Stato del mondo (a partire dall’Europa) deve prendere coscienza dell’emergenza ambientale a cui abbiamo condotto il nostro pianeta, e adottare strategie decise e definitive per diminuire drasticamente i consumi e l’inquinamento che ne deriva. La coscienza sembra diffondersi velocemente – con qualche eccezione – ma come al solito le Istituzioni di ogni paese faticano a trasformarla in fatti.

Mai come in questo caso vale il detto “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”; un mare che per il momento è pieno di plastiche e di altri elementi inquinanti.